Le case prefabbricate in legno, cosi come le strutture e gli edifici di grandi dimensioni in legno sono sempre più apprezzati in Italia. A dimostralo, gli ultimi dati che comprovano come il nostro Paese stia recuperando terreno in termini di quote di mercato nei confronti di Paesi leader come la Germania. Oggi l’Italia, con il suo 8,4 % è il quarto player europeo nel settore delle case prefabbricate in legno con un aumento del 7,7% in quattro anni (fonte: FederlegnoArredo Eventi)

I perché del costruire in legno, soprattutto se parliamo di edilizia residenziale, sono oramai conosciuti: è un materiale naturale, rinnovabile, sostenibile e completamente riciclabile, ma qui vi vogliamo spiegare le ragioni per cui, la velocità di realizzazione, la pulizia e il coordinamento del cantiere rappresentano il vero DNA delle case prefabbricate in legno.

Case prefabbricate in legno: VELOCITA’ di costruzione

Perché i cantieri delle case prefabbricate in legno sono più veloci? Tre, sono le ragioni caratterizzanti:

* Certezza esecutiva del progetto
* Prefabbricazione degli elementi strutturali
* Ottimizzazione nelle tempistiche di approvvigionamento del cantiere.

Certezza esecutiva del progetto

Come l’arredamento su misura, anche le case prefabbricate in legno devono essere progettate e disegnate con estrema attenzione per il dettaglio, in quanto una volta confermata la messa in produzione il progetto non può più essere modificato. Questo rappresenta un punto di debolezza per gli eterni indecisi, ma un punto di forza per tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione, in quanto anticipa alla fase progettuale la parte più importante del lavoro, facilitando le attività nella fase esecutiva. Questo approccio garantisce la realizzazione di una casa con una migliore qualità costruttiva, tempi decisamente ridotti rispetto alle costruzioni tradizionali e costi certi.

Prefabbricazione degli elementi strutturali

La prefabbricazione degli elementi strutturali comporta due grandi vantaggi:

Il primo è la precisione nel montaggio della casa. Cosa significa? Significa che tutti i pannelli strutturali che andranno a definire la forma architettonica della casa sono realizzati in fabbrica con macchine a controllo numerico e nel totale rispetto del progetto esecutivo. Esattamente come un sarto che taglia e cuce su misura l’abito perfetto, i produttori tagliano la materia prima strutturale con una maniacale precisione proprio per garantire qualità della realizzazione e ridurre o annullare la percentuale di errore.

La seconda è la velocità di costruzione della casa. La fornitura in cantiere di intere pareti prefabbricate in legno può essere paragonata alle costruzioni LEGO. Ogni pezzo viene montato, assemblato e incastrato con grande facilità ed estrema precisione attraverso connessioni come viti, staffe o angolari, garantendo pulizia del cantiere in quanto si vanno ad eliminare tutti quei componenti umidi come cemento e malte che prodotti in eccesso sporcano il cantiere e implicano tempi e costi aggiuntivi per lo smaltimento.

Ottimizzazione nelle tempistiche di approvvigionamento del cantiere

Dal momento in cui viene confermato il progetto esecutivo ci vogliono tra i 50 e 60 giorni di tempo per la produzione degli elementi strutturali della casa prefabbricata in legno. Un altro grande beneficio di queste realizzazioni è che, data la precisione del progetto, la precisione nella fase di produzione della casa, la precisione nella pianificazione delle fasi di montaggio, il costruttore ha lo straordinario beneficio e vantaggio di poter programmare con altrettanta precisione i tempi di approvvigionamento e fornitura di tutti gli elementi complementari della casa. A cosa mi riferisco? Mi riferisco ai pacchetti di isolante termico e acustico, alla lattoneria, ai manti di copertura, ai serramenti, alle pareti in cartongesso e alle finiture interne. Ogni fase è pianificata in funzione delle diverse esigenze del cantiere eliminando i tempi morti.