Rivestimenti in legno

Rivestimenti in legno

Rivestimenti in legno per facciate (o pareti) ventilate

I rivestimenti, di qualsiasi materiale, rappresentano la parte più accattivante in grado di richiamare l’attenzione del nostro sguardo. E’ il nostro biglietto da visita. E’ l’abito con il quale noi ci presentiamo alle persone e comunichiamo la nostra essenza. I rivestimenti rappresentano la finitura esterna, ossia l’aspetto estetico che vogliamo dare al nostro progetto.

I rivestimenti Jove sono caratterizzati dall’elemento costruttivo LEGNO; unico nello stile e nel gusto, nella qualità e nella sua metamorfosi naturale: L’OSSIDAZIONE.

I Rivestimenti in legno Jove, come finitura per FACCIATE (O PARETI) VENTILATE, nascono dalla RICERCA e dalla SPERIMENTAZIONE dell’azienda che nel corso degli anni ha messo a punto prodotti testati e soluzioni tecniche in grado di migliorare L’ARCHITETTURA degli edifici, facendo RISPARMIARE RISORSE ED ENERGIE.

 

Dove usare i Rivestimenti in legno

I Rivestimenti in legno possono essere usati per molteplici scopi: dal settore residenziale al terziario, dal social-housing fino ad edifici di culto e valore artistico. È proprio grazie alla loro flessibilità che ben si adattano a FORME e DIMENSIONI diverse, in base a specifiche esigenze architettoniche.

 

Come garantire la qualità dei Rivestimenti in Legno

La Prefabbricazione in azienda dei Rivestimenti in legno garantisce ELEVATI STANDARD QUALITATIVIPRECISIONE in fase di produzione, cura del DETTAGLIO e RAPIDITÀ durante le fasi di montaggio. I rivestimenti possono essere abbinati a cappotti tradizionali oppure a pacchetti specifici, studiati appositamente per ottenere RISULTATI TERMICI e ACUSTICI ALTAMENTE PERFORMANTI.

 

Legno naturale: una questione di scelte

La scelta del legno naturale è dettata indubbiamente dalla nostra PASSIONE verso la MATERIA e rappresenta la sorgente di un lungo percorso di conoscenza e studio che ci ha portato a non voler seppellire sotto strati di vernici e impregnanti la vera anima del legno. Per anni ci siamo dedicati alla MATERIA, abbiamo dato ascolto all’istinto e sperimentato soluzioni alternative fino a identificare alcune specie legnose idonee per i nostri rivestimenti in legno per esterni. LEGNO NATURALE significa che il legno si presenta completamente nudo davanti ai tuoi occhi: nessun filtro di verniciatura, impregnante o sostanze protettive. Semplicemente legno nella sua più totale naturalità. Il legno con il PASSARE DEL TEMPO SUBIRÀ DELLE ALTERAZIONI E TRASFORMAZIONI DOVUTE AL SUO INVECCHIAMENTO.  Nei confronti del legno, non dobbiamo mai avere le stesse aspettative che nutriamo nei confronti di altri materiali, figli del processo di trasformazione industriale. L’ACCETTAZIONE del legno parte proprio dalla consapevolezza che, in quanto PRODOTTO NATURALE, subirà nel tempo delle trasformazioni estetiche e dimensionali. Chi come noi utilizza i rivestimenti in legno per dare una “pelle” esterna agli edifici ha fatto, nel corso degli anni, un percorso di sperimentazione e di scelte. Non tutti i legni sono adatti all’esposizione esterna, non tutti i legni adatti all’esposizione esterna garantiscono un’ossidazione esteticamente accettata. A seconda della tipologia di legno che sceglieremo avremo un’ossidazione naturale con differenti sfumature in funzione della diretta esposizione ai raggi solari e alle intemperie: talvolta la doga può convergere verso tonalità di grigio chiaro, talvolta grigio scuro, altre volte persino nere per alcune tipologie di legno.

Il suo mutare aspetto, il suo naturale invecchiamento rende il legno un materiale unico a disposizione dell’architettura; ma se utilizzato caricandolo di ASPETTATIVE sbagliate, il suo miglior pregio può diventare il suo peggior difetto. Noi che lo trattiamo quotidianamente, dobbiamo essere ONESTI e affermare con chiarezza che il legno naturale esposto all’esterno subirà delle VARIAZIONI CROMATICHE e delle VARIAZIONI DIMENSIONALI.

L’architettura come contenitore del bello deve fare il resto, ritagliando al legno ruoli adatti alle sue caratteristiche senza mai spingerlo ad essere protagonista in contesti dove le sue particolarità non sono comprese e accettate.

 

Rivestimenti in legno con finiture personalizzate

Il nostro naturale orientamento all’Architettura e al lavoro su progetto ci richiede una continua ATTIVITÀ’ di RICERCA & SVILUPPO sul prodotto per poter soddisfare le diverse personalizzazioni che i professionisti e i nostri committenti ci richiedono.

I Rivestimenti in legno, proprio per la loro finalità architettonica, oltre ad essere prefabbricati con un livello di dettaglio altissimo, richiedo talvolta anche una personalizzazione cromatica.

Negli ultimi anni abbiamo messo a punto un CICLO di VERNICIATURA SUL LEGNO che da la possibilità al cliente di poter scegliere come finitura smaltata le tinte preferite dalla cartella RAL (a questo proposito puoi consultare lo stabilimento balneare “L’alba” a Cannes).

 

I materiali usati per i Rivestimenti in legno

Le SPECIE LEGNOSE idonee e certificate da utilizzare per i Rivestimenti in legno non sono moltissime:

LARICE: il legno di larice è dotato di buona resistenza, stabilità e durezza: queste caratteristiche dipendono dalle zone di provenienza. Viene essiccato e lavorato senza difficoltà; si impiega sia per interni che per esterni, per realizzare strutture portanti e non, ed è particolarmente adatto per elementi costruttivi molto sollecitati, come ponti e passerelle. Il legno di larice è molto apprezzato per il suo aspetto, che tende a modificarsi nel tempo, convergendo verso un cromatismo “unico” e caratteristico sulla scala di grigio e grigio scuro.

CEDRO: legno robusto e stabile, privo di nodi, si presenta di colore rossastro e marrone scuro. Il legno di cedro è ricco di oli essenziali, importanti per la resistenza ai parassiti e agli insetti. La struttura del legno è lunga, dritta e granulare. Grazie a queste caratteristiche il cedro non distorce e non si deforma. Dal punto di vista cromatico. nel tempo il cedro converge verso un bel colore grigio molto uniforme.

FRASSINO TERMOTRATTATO: si presenta di colore scuro, grazie al trattamento ad alte temperature; il termo trattamento conferisce al legno maggiore stabilità e maggiore resistenza agli agenti atmosferici. Dal punto di vista cromatico nel tempo acquisisce un bel colore grigio argento accentuato anche dal fatto che il frassino è privo di nodosità vistose.

ABETE TERMOTRATTATO: si presenta con un colore tabacco grazie al trattamento ad alte temperature; il termo trattamento conferisce al legno maggiore stabilità e maggiore resistenza agli agenti atmosferici. Dal punto di vista cromatico nel tempo acquisisce un colore grigio chiaro che mette ancora di più in evidenza i nodi caratteristici dell’abete.

ROBINIA: è il legno più pesante e duro tra quelli nostrani. Si lavora con facilità e proprio per le sue caratteristiche è molto adatto per strutture esterne. Dal punto di vista cromatico nel tempo acquisisce un colore con varie sfumature di grigio chiare e scure: la nodosità nella robinia è un fattore impercettibile.

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!