Io sono legno.
Tu di che legno sei?

Scegliere il legno per le sue qualità intrinseche, rispettarne le origini e la storia è sempre una scelta consapevole e lungimirante. Il legno non mente, non si racconta perfetto nelle forme o inalterabile nel tempo: è onesto con se stesso e con chi lo sceglie. E proprio quando lo capiamo e lo accettiamo per ciò che è e per ciò che sa dare – e non per ciò che vorremmo che fosse – la nostra scelta consapevole e lungimirante diventa anche la scelta vincente. Il legno è l’unico materiale di costruzione che si rigenera in natura. E’ una delle più antiche materie prime impiegate dall’uomo in edilizia e, allo stesso tempo, è l’elemento fondamentale di una serie di prodotti tecnologicamente evoluti.
Sostenibile, riciclabile, rinnovabile: il legno è un materiale amico dell’ambiente e degli uomini, sempre più protagonista della moderna architettura, attenta all’impatto ambientale e alla sostenibilitàLa bio edilizia riscopre i materiali naturali come il legno, poiché richiedono un minimo impiego di energia e di risorse per essere prodotti; inoltre, durante il loro ciclo di vita non inquinano e non possono essere riutilizzati o riciclati. In particolare, il legno è in grado di sostituirsi ai materiali utilizzati fino ad oggi nel mondo delle costruzioni e contribuisce a ridurre l’emissione di gas serra e a contenere i consumi energetici, a partire dalla climatizzazione degli ambienti. L’impiego del legno è fondamentale per la gestione sostenibile del bosco, il mancato taglio ne provoca infatti l’invecchiamento. Caldo e naturale, il legno regala comfort e benessere a chi lo sceglie.