Il 22 Maggio è la giornata mondiale della Biodiversità indetta dalle Nazioni unite. Secondo biologi e naturalisti l’uomo potrebbe rappresentare per molte specie animali e vegetali quello che l’asteroide significò per i dinosauri 65 milioni di anni fa.

Nell’ambito dell’apertura straordinaria per UNIforCITY dell’Orto Botanico e Museo di Storia Naturale dell’Università degli studi di Parma prevista per il 21 Maggio, è in programma la presentazione del progetto “Un Hotel per insetti”, nato da un’idea del Dr. Giovanni Sogari, Gastronomo ed esperto di entomofagia e novel foods.

Cos’è un Hotel per insetti?

E’ una struttura in legno, dall’aspetto tipico di una casetta residenziale delle dimensioni di 80×100 cm, divisa al suo interno in diverse celle, ognuna delle quali sarà riempita con vari materiali di recupero: tegole, canne di bambù, erba, pezzettini di tronco che hanno l’obiettivo di ricreare l’habitat perfetto per gli insetti garantendo loro il confort abitativo che ne favorirà la colonizzazione. Il modello di “un Hotel per insetti” rappresenta una struttura d’albergo virtuale, con informazioni e immagini relative alle diverse specie che lo potranno colonizzare. Dopo la presentazione, le stanze dell’Hotel attenderanno l’arrivo dei primi inquilini dove si potranno riunire a migliaia e riprodurre, dando così vita ad una sorta di mini riserva naturale in pieno contesto urbano.

Quali insetti?

Gli insetti autoctoni, tipici del luogo in cui si andrà a posizionare l’hotel per gli insetti. Saranno soprattutto farfalle, api, vespe muratrici coleotteri, cavallette; insetti che nella catena alimentare svolgono il ruolo di predatori degli insetti più piccoli che possono essere dannosi per gli spazi verdi.

Perché costruire un hotel per insetti?

Gli Hotel per insetti, sono una pratica già diffusa da diversi anni, soprattutto nel Nord Europa, e applicata prevalentemente in orti e frutteti per sfruttare il concetto della lotta biologica. Afidi, cocciniglie e altri parassiti rischiano frequentemente di ammalare le piante e danneggiare i frutti, per cui la presenza di insetti predatori come le coccinelle, che si cibano degli insetti dannosi, hanno una funzione importantissima per il rispetto del ciclo biologico del raccolto. Costruire una casa per insetti è utile per difendere un piccolo spazio verde dagli attacchi di insetti parassiti ed evita il ricorso all’uso di pesticidi e insetticidi, dannosi sia l’uomo che per l’ambiente. In questo modo si favorisce la riproduzione e la colonizzazione di questi spazi da parte di insetti che sono alleati del verde.

Il valore della biodiversità.

La prima finalità della realizzazione di questo progetto e della costruzione di un Hotel per insetti è favorire la biodiversità di specie di insetti autoctone. Quello degli insetti è il più grande tra i raggruppamenti di animali che popolano la Terra, comprendono circa 900 mila specie identificate. Sono i più sensibili agli effetti della pressione antropica, le attività dell’uomo (come l’urbanizzazione, il cemento, l’utilizzo di pesticidi in agricoltura, sostanze chimiche di diversa natura, l’inquinamento atmosferico, smog) distruggono i loro habitat e minacciano la sopravvivenza di specie senza le quali anche l’uomo non sopravvivrebbe. Api, farfalle, forbici, coccinelle, bombi sono tutti insetti minuscoli ma fondamentali per l’equilibrio e la sopravvivenza de nostro Pianeta. Perché è chiaro che senza insetti non ci sarebbe impollinazione, senza impollinazione non avremmo fiori, senza fiori non avremmo frutti, senza frutti… non avremmo cibo!

Il valore dell’informazione

In un’epoca caratterizzata da una sempre più crescente sensibilizzazione dell’opinione pubblica al rispetto dell’ambiente, il progetto dell “Hotel per insetti” ha come seconda finalità principale raccontare la vita di questi insetti: cosa mangiano, dove vivono, la vita sociale, cosa fanno durante il giorno, come si riproducono. Da qui nasce la collaborazione con i colleghi architetti e il Prof. Enrico Prandi, Docente di Composizione e Progettazione architettonica, che si sono occupati di disegnare gli spazi abitativi dell’Hotel, una camera da letto, una stanza reception, una stanza da pranzo, la sala da ballo, la fitness room e così via. Ad ogni stanza verrà assegnato un argomento sulla vita degli insetti (ad esempio ‘La riproduzione’) che verrà raccontata attraverso un piacevole alternarsi di spiegazioni scientifiche e disegni rappresentanti gli insetti stessi, realizzati a china dalla mano dello zoologo e naturalista Prof. Vittorio Parisi.

Non solo il 21 Maggio

Il 21 Maggio alle ore 17 è l’appuntamento per la presentazione ufficiale de “un Hotel per insetti” che, in occasione dell’apertura straordinaria dell’Orto Botanico e del Museo di Storia Naturale sarà possibile dalle ore 15, per tutti gli interessati e curiosi svolgere visite guidate. Saranno inoltre presenti le Biblioteche comunali Alice e Pavese, con il prestito di libri per bambini e ragazzi.

Ma gli appuntamenti non finiscono qui. Infatti “un Hotel per insetti” sarà presente all’interno dell’Orto Botanico, anche il giorno di Sabato 18 Giugno per la presentazione del libro Erba Volant – Imparare l’innovazione dalle piante” dell’Autore Renato Bruni. La presentazione avverrà secondo il format delle “Domande all’Autore”, ed avrà perciò le caratteristiche del dialogo tra il Prof. Bruni ed un controrelatore individuato ad hoc.

Infine, “un Hotel per insetti” sarà presente anche il 30 Settembre in occasione della Notte Europea  dei Ricercatori. Un appuntamento importante di grande respiro che vedrà di nuovo coinvolto e presente il nostro progetto, come testimone di un progetto di ricerca inarrestabile.

Featuring

“Un Hotel per insetti” è un progetto a cura di UNIforCITY, ideato dal Dr. Giovanni Sogari, Dottore di ricerca in Agrisystems ed esperto di entomofagia e novel foods, nonché autore del libro “A tavola con gli insetti”.

Prezioso è stato anche il contributo del Prof. Enrico Prandi, Dottore di Ricerca in Composizione Architettonica e Docente di Composizione e Progettazione Architettonica. A lui, il merito di avere realizzato la struttura e l’interior design in miniatura del particolare Hotel.

Infine, per la fornitura del materiale della casetta in legno si ringrazia Jove Srl, costruttori e specialisti nel mondo del legno per la realizzazione di case prefabbricate, strutture portanti e rivestimenti per esterno.