La scelta della casa è un percorso importante nella vita delle persone perché segna una svolta nel proprio percorso di crescita. Scegliere la casa, definire come dovrà essere il nido dove vivremo e ci vedremo crescere è un passo propedeutico nella vita di ognuno di noi, e segna il momento in cui siamo irreversibilmente pronti a sfarfallarci dal nostro guscio. Non è mai facile scegliere casa. Non deve mai essere facile scegliere casa. Perché la casa è la dimensione cubica della nostra interiorità personale, e deve rispondere a noi, in tutto e per tutto. La scelta della casa è un percorso di vita.

Ci piacerebbe guidarti in questo tuo percorso, aiutandoti a fare le scelte giuste per te, nel rispetto delle tue aspettative, desideri ed esigenze… in fin dei conti il progetto di costruzione della casa è assimilabile al percorso di conoscenza di sé stessi. La casa sarà lo specchio del tuo modo di essere, ed è opportuno che tu sia perfettamente in grado di compiere le scelte più rispettose verso te stesso.

#1 Come costruire una casa in legno –  Casa in muratura o casa in legno?

Il primo passo da compiere è l’identificazione del MATERIALE DA COSTRUZIONE. Sul Web si sente molto spesso parlare di guerra e competizione tra le case in muratura e le case prefabbricate in legno, cadendo talvolta su “stupidi” pre-concetti dovuti banalmente alla mancanza di conoscenza del prodotto. In realtà non c’è nessuna guerra. Esiste semplicemente un modo diverso di essere e uno stile personale di vita. Nella fattispecie, la categoria delle case in legno viene molto spesso (e correttamente) associato ad alcuni valori quali: la sostenibilità ambientale e l’ecologia… e ad alcuni fattori: maggiore resistenza ai fenomeni sismici, maggiore velocità di costruzione, migliori prestazioni energetiche, pulizia nel cantiere. Queste sono alcune ragioni che motivano la sensibilizzazione delle persone verso il legno come materiale da costruzione per la loro casa. Fatto sta che nulla si vuole togliere al mattone, il principale materiale da costruzione per la nostra cultura italiana ed europea andando a rappresentare il MAINSTREAM nella cultura occidentale odierna. La prima domanda da porci dunque è: “Casa in muratura o Casa in legno”. Se la risposta a questa domanda cade sulla seconda scelta, andiamo avanti e facciamo un altro passo nel nostro percorso.

#2 Come costruire una casa in legno –  Casa  a catalogo o Casa a progetto?

Il secondo passo da compiere è L’UNICITÀ che deve avere la tua casa. A questo proposito, il mercato delle case prefabbricate in legno si divide in due macrocategorie: quello delle case in legno a progetto, e quello delle case in legno a catalogo. Nel primo caso naturalmente la casa viene costruita su misura alle esigenze del committente. In fase di progettazione ogni angolo della casa viene opportunamente discusso mettendo sul tavolo le esigenze del cliente, cioè te, con le competenze del progettista per un accurato studio preliminare di fattibilità. L’obiettivo è quello di realizzare su misura alle tue esigenze la casa dei tuoi sogni, proprio come un abito sartoriale dovrebbe seguire le uniche curve del proprio corpo. Noi, come la nostra casa… siamo unici, e come tali abbiamo diritto di sentirci e viverci nella nostra dimensione personale. Diverso è il mercato delle case prefabbricate in legno a catalogo. In questo caso siamo in presenza di una scelta diversa, non orientato alla personalizzazione sartoriale, piuttosto alla standardizzazione in serie del prodotto. Scelta che naturalmente smaltisce i suoi effetti anche sul prezzo. Il secondo interrogativo è quello dunque di desiderare una casa costruita interamente sulle tue aspettative, oppure accettare il compromesso di una casa “standardizzata”?

Se la tua scelta cade sulla seconda opzione, in rete o tramite il passaparola puoi facilmente trovare aziende serie disposte ad incontrarti per la realizzazione della tua casa prefabbricata in legno a catalogo “chiavi in mano”. Con questa scelta hai indubbiamente il vantaggio di ridurre notevolmente i costi giocando sulle economie di scala di standardizzazione e di progettazione della casa per l’azienda costruttrice, nonché risparmiare tempo giocando su un catalogo già collaudato.

#3 Come costruire una casa in legno – Come scelgo l’Architetto?

Se invece non hai più remore, e sei convinto della tua scelta di realizzare una casa in legno su progetto allora il terzo passo da compiere è la scelta dell’ARCHITETTO: questo è il passo più importante. Conoscenza e ascolto sono le parole chiave di ogni sana relazione: cosi deve essere anche la relazione committente e architetto. Lo stile dell’architetto deve sposarsi perfettamente con i tuoi gusti, cosi come l’architetto dovrà essere sensibile all’ascolto e alla tua conoscenza per sapere cogliere anche le più deboli delle sfumature per la realizzazione di un progetto davvero personalizzato. Stima e rispetto delle competenze specifiche sono la base di una relazione duratura. E’ fondamentale scegliere con cura il professionista di riferimento perché diventerà il primo soggetto responsabile in qualità di direttore dei lavori della tua casa.

Una volta identificata la persona degna della vostra fiducia, potrai dare avvio alla definizione del PROGETTO che si può declinare in 4 fasi:

#4 Come costruire una casa in legno – Dove la posso costruire?

La prima fase è la scelta del TERRENO. Nella maggior parte dei casi questa scelta è facilitata, in quanto i committenti sono già proprietari di un terreno edificabile, mentre altre volte la scelta del terreno rappresenta una vera e propria matassa di lana da sbrogliare. A questo proposito il nostro consiglio è…affidati al tuo architetto! Le sue conoscenze e competenze saranno in grado di guidarti nella scelta del terreno più adatto alle tue esigenze in base alle tue capacità economiche, al contesto in cui vorrai vivere e alla dimensione che dovrà avere la tua casa. Inoltre, per quanto ci gratifica avere un pieno controllo sulla situazione, lasciarsi andare e affidarsi alle competenze specifiche di chi è del mestiere talvolta può lasciare spazio a suggestioni e considerazioni che diversamente non saremmo mai stati in grado di sviluppare autonomamente. Affidatevi, e lasciatevi sorprendere!

#5 Come costruire una casa in legno – Che aspetto avrà?

La seconda fase è la scelta dell’ARCHITETTURA. La nostra casa è come il nostro abito, il nostro biglietto da visita, il nostro curriculum o il nostro profilo sui social. La casa racconta agli ospiti chi siamo, dove abbiamo vissuto, cosa ci piace e anche cosa non ci piace! Tra te e la tua casa non ci devono essere filtri, ti deve rappresentare nella tua semplice interezza. InsideOut, oltre ad essere un film in uscita al cinema in questi giorni, rappresenta anche l’approccio di progettazione architettonico che apprezziamo negli architetti. Per dirla con le parole di uno stimato professionista con cui collaboriamo da ormai diverso tempo, il progetto deve andare “dal cuore alla pelle”. Significa partire dall’interno della nostra persona e dei nostri spazi interni, e in funzione di quello dare forma all’aspetto esterno della casa, come se l’exterior design fosse una conseguenza dell’interior design. Questi sono i progetti che riempiono di orgoglio il nostro piccolo ego. Questo significa vedere crescere il progetto di una casa su misura. Questo significa mettere le persone al centro della loro casa, imparare a conoscerli e disegnargli intorno, prima con la matita e poi con il pennarello il sogno della loro casa.

#6 Come costruire una casa in legno – Quanto risparmio?

Una volta definito l’aspetto interno ed esterno che dovrà avere la tua casa, la dimensione degli spazi, la gestione della luce piuttosto che l’altezza delle porte, e via discorrendo… la terza fase propedeutica del progetto da affrontare con l’architetto è la definizione delle PRESTAZIONI ENERGETICHE. Tanto più efficiente è la classe energetica, tanto minori saranno i costi di gestione della tua casa. Oltre alla definizione canonica delle classi, che prevede nella G il fabbisogno più oneroso in termini di KiloWatt/ora per metro quadrato e nella A la più efficiente…il progredire della conoscenza ha reso possibile la realizzazione di case ancora più performanti dal punto di vista dei consumi: si tratta delle case passive e delle case attive, in cui non solo si azzera il fabbisogno, ma addirittura si genera energia utile. Ne consegue naturalmente, che in funzione della tipologia di abitazione in ordine di realizzazione, ed in funzione delle annesse prestazioni energetiche richieste, i costi vengano opportunamente parametrizzati, generando però sull’altro piatto della bilancia, ingenti risparmi in termini di gestione quotidiana dei consumi.

#7 Come costruire una casa in legno – Con quale tecnologia impiantistica?

L’ultima e quarta fase del progetto è la definizione del LIVELLO DI AUTOMAZIONE E SOFISTICAZIONE DELL’IMPIANTISTICA. Grossi paroloni per intendere semplicemente la scelta per la ventilazione meccanica dell’aria, la preferenza tra il riscaldamento a pavimento piuttosto che il termo arredo, la predisposizione di split per l’impianto dell’aria condizionata, l’utilizzo di una pompa di calore alimentata con pannelli fotovoltaici oppure scegliere fin dove spingersi con la domotica etc….

Colloqui di questo calibro con l’architetto si allontanano molto dal concetto di casa prefabbricata a catalogo. Al termine di questo percorso con il tecnico professionista vedrai costruirti su misura alle tue esigenze la tua casa. Ogni più piccolo dettaglio sarà il risultato dell’incontro tra le tue aspettative e le competenze del tecnico. Smetterai di percepire la casa come la somma di quattro mura e un tetto, e inizierai a concepire quelle quattro mura e un tetto come un vestito che ti si cuce perfettamente addosso, frutto di un attento percorso che ha fatto dei dettagli il cuore pulsante della tua realtà.

#8 Come costruire una casa in legno – Chi la costruisce?

Definito il progetto, adesso bisogna che trovi un costruttore in grado di realizzare il tuo sogno. Ma chi è all’altezza di costruire la tua casa? La scelta sul mercato non è facile, perché tante sono le realtà che sul mercato italiano ed europeo si occupano di costruire case in legno. Ma tu e il tuo architetto dovete stare attenti a non sparare nel mucchio. Dovete cercare un PARTNER AFFIDABILE, in grado di realizzare la tua “casa in legno su progetto”, con un’esperienza pluriennale in progetti personalizzati e su misura, che goda di certificazioni qualitative e di affidabilità, perfettamente organizzato, con tecnici interni in grado di ingegnerizzare la tua casa, con l’integrazione interna dell’attività di produzione per un controllo qualitativo diretto e squadre di montaggio formate e qualificate in grado di gestire un cantiere dove il dettaglio fa la differenza.

Scoprirai che se guardi il mercato con questa lente di ingrandimento, l’offerta di aziende costruttrici si riduce notevolmente. Inoltra il tuo progetto a tutte quelle che ritieni valide per ottenere un riscontro economico del tuo progetto. Fai una cernita delle migliori aziende in grado di soddisfarti, ma mettine in competizione economica solo due, al massimo tre. Prima di scegliere vai a conoscere l’azienda… lasciati condizionare dalle tue emozioni, lascia che sia la tua pancia a guidarti nella scelta definitiva… difficilmente si sbaglia!

9. Tre, due, uno…. VIA!

Alla fine di questo percorso di conoscenza con te stesso, con l’architetto e con il costruttore, puoi finalmente porre la firma sul contratto e dare avvio allo sviluppo del progetto esecutivo, vera anticamera per la messa in produzione del tuo sogno che vedrai poi crescere e ultimare in pochissimo tempo…